X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

Ancora una prova di forza per la Liomatic Viola che centra un nuovo successo esterno, centrando i due punti della vittoria sul parquet de la Molisana con il punteggio di (61-68). Per i reggini che si confermano al vertice della classifica di B dilettanti, è stata una partita di grande coraggio e determinazione, giocata, di fatto, con sole sei rotazioni, tra le quali un Leo Ricci (alla seconda presenza) in grado di recuperare al meglio la condizione e chiudere la partita con 15 punti. La squadra di Fantozzi, sempre avanti nel punteggio ha avuto la capacità di non farsi recuperare sul finale, quando la Molisana ha provato in due occasioni l’aggancio (55-56), trovando con i tiri dalla distanza, prima di Ricci e poi di Lorenzetti i canestri del definitivo allungo (59-66), sostanzialmente mantenuto fino alla sirena di gara. Per la Liomatic la gara di Campobasso rappresentava molto in termini di classifica, con un primo posto condiviso con Capo d’Orlando, c’era da dimostrare anche il necessario carattere a fronte di una situazione d’infermeria che ha costretto coach Fantozzi a convocare due junior come Brienza e Cuzzola. Con poche rotazioni a disposizione e mancando anche dei centimetri sotto canestro di Ruggeri, lo staff tecnico ha chiesto maggiori sacrifici anche a Grasso, utilizzato prevalentemente vicino ai tabelloni. La gara inizia subito con la marcia giusta, sono proprio i reggini a dettare il ritmo partita, sia i piccoli, Zampogna e De Gregori, poi i lunghi, Dalfini e Lorenzetti mettono in seria difficoltà Labella e compagni che trovano comunque, un Benassi abbastanza ispirato.
A fine secondo quarto il punteggio è tutto per i nero-arancio (30 – 41). Anche il terzo quarto, dopo il riposo, vede la Liomatic padrona del parquet anche perchè si aggiunge Leo Ricci a dare manforte in termini realizzativi (46-51). La reazione del padroni di casa si concretizza in due occasioni, a pochi minuti dalla fine la squadra di Leonetti trova il quasi pareggio (55-56) con Saccardo, vanificato prima da una tripla di Ricci (56-61), poi, sempre dalla distanza da Lorenzetti (59-66).

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA