X
<
>

Condividi:

Nessuno sembra avere più alcuna voglia di riprendere in mano il filo del discorso, fosse anche, almeno per quel che riguarda il tifo organizzato, per fare sentire la propria voce e l’unica attesa è per la definizione giudiziaria del fallimento societario che è programmata per il prossimo 18 febbraio. I movimenti vanno tutti nella direzione di un abbandono delle velleità di acquisto del titolo sportivo dell’FC e si dirigono verso una possibile rifondazione calcistica che riparta dall’Eccellenza, prima categoria del dilettantismo regionale. Intanto domenica il Catanzaro ospiterà la matricola Fondi, unica squadra, nel girone d’andata, capace di perdere punti nella sua gara interna contro i derelitti giallorossi. Se non fosse per le condizioni in cui la squadra ormai versa potrebbe essere la classica occasione per prendersi una piccola soddisfazione, ma i presupposti non appaiono davvero quelli opportuni. Tuttavia, nell’occasione, il compito di mister Aloi sarà sempre quello di cercare di stimolale i reduci a sua disposizione se non altro nel tentativo di conquistare il primo punto della sua gestione tecnica. Contro il Fondi, in ogni caso, probabile lo schieramento dal primo minuto del portiere Devona, rimasto in questa stagione senza contratto e giunto a Catanzaro per garantirsi comunque qualche impegno agonistico da qui fino alla fine della stagione. Probabile, infine, anche il rientro di Morello al centro dell’attacco nonché quello di Gigliotti sull’out di destra del centrocampo.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA