X
<
>

Condividi:

Costruire nuovi centri di ricerca del Cnr in Calabria, finanziati dalla Regione Calabria, sui terreni offerti in comodato d’uso dalle università calabresi. Questo il progetto al centro dell’accordo siglato oggi a Roma tra il Consiglio Nazionale delle Ricerche e la Regione Calabria. «Si tratta di un accordo nel quale la Regione Calabria investe circa 18 milioni di euro nell’edilizia per creare nuove strutture del Cnr all’interno delle università», spiega il presidente del Cnr Luciano Maiani. «Il Cnr mette a disposizione le risorse umane per un totale di 30 unità e un investimento di circa 8 milioni di euro per i costi necessari. Questo progetto – continua Maiani – riguarda attività già in corso nei diversi settori di ricerca, come ambiente, medicina e tecnologia».
A porre la firma per la Regione Calabria è stato l’assessore all’Urbanistica Piero Aiello, che afferma: «La Calabria è la prima regione in Italia che investe terreni concessi dalle università per costruire centri di ricerca. Saranno coinvolti gli atenei calabresi di Reggio Calabria, Cosenza e Catanzaro». Tra gli obiettivi dell’iniziativa anche «il coinvolgimento degli studenti universitari» e «la capacità di attrarre investimenti delle aziende».

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA