X
<
>

Condividi:

Educare a un uso del denaro in modo responsabile e aiutare a riscoprire il dovere della restituzione. E’ questo il senso del Prestito della Speranza, presentato in mattinata ai giornalisti dall’arcivescovo di Matera, monsignor Salvatore Ligorio e da don Filippo Lombardi, direttore della Caritas diocesana.
Si tratta di un fondo di garanzia per le famiglie promosso dalla Conferenza episcopale italiana, basato su una convenzione con l’Associazione bancaria italiana, e gestito a livello locale dalla Caritas. Lo sportello è aperto ogni martedì dalle 11 alle 13 nella sede della Caritas in via dei Dauni.
L’accesso al credito è garantito a famiglie che versano in condizioni di disagio economico e sociale. Hanno accesso al fondo di garanzia i prestiti per il credito sociale alle famiglie, di importo non superiore a seimila euro, ed è prevista l’attivazione di microcrediti a imprese di importo non superiore a 25 mila euro. Ulteriori dettagli nell’edizione cartacea di domani.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA