X
<
>

Condividi:

Domenica il campionato osserverà ancora un turno di riposo, ma la squadra ha proseguito il lavoro sul terreno del Ceravolo. Ieri , come di consueto, allenamento al pomeriggio. Per la gara contro l’Avellino, il tecnico Aloi dovrà fare a ameno di qualche elemento. Uno su tutti il difensore Ciano che, appena rientrato nella trasferta di Aversa, ha rimediato un cartellino giallo che lo lascerà a casa proprio nella gara contro i biancoverdi campani. Non c’erano Cittadino e Boyomo e sono rimasti “a casa” i sei ragazzi della Berretti (Scigliano, Martorano, Cavallaro, Viotti, Carrozza e Denise) che alloggiano presso il Convitto “P. Galluppi”.
Per oggi doppio appuntamento. Al mattino quelli che non hanno impegni scolastici, nel pomeriggio tutti gli altri. Dopo l’allenamento il tecnico lascerà liberi i ragazzi dandogli appuntamento a martedì pomeriggio. In città, al contrario, a tenere banco sono le “liti” tra l’avvocato Raffaele Silipo, consulente dell’Fc nella scorsa estate e l’assessore regionale Mimmo Tallini, uno dei protagonisti politici delle telenovelas che avrebbero dovuto portare nuovi imprenditori alla proprietà della società giallorossa. Controversie che, molto probabilmente, avranno un seguito, nei prossimi mesi, nelle alule del tribunale. Oltre a questo ci sono i movimenti messi in campo dal curatore fallimentare Giulio Nardo e dal dirigente organizzativo dell’Fc Nicola Canino. Le ultime mosse, come già ricordato nelle edizioni precedenti, sono quelle dell’apertura del conto corrente bancario sul quale dovrebbero confluire eventuali somme di denaro offerte della tifoseria e dell’apertura dei cancelli del Ceravolo proprio in occasione della gara contro l’Avellino. Somme che dovrebbero garantire il finale di torneo. Ma per rimettere in funzione i tornelli del comunale, c’è bisogno di attivare la biglietteria elettronica, a meno che non ci sia la possibilità, in questa situazione, di bypassare le norme federali.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA