X
<
>

Condividi:

Ci siamo, alla manifestazione di Libera manca davvero una manciata di ore. Per godersi il corteo e le iniziative senza restare imbottigliati nel traffico e nelle strade chiuse per il passaggio della marcia, vi suggeriamo accessi e vie d¹uscita dalla città, soste e percorsi consigliati. Per la cronaca della manifestazione in diretta, invece, vi aspettiamo sabato 19 su questa home page o sullahttps://www.facebook.com/pages/Il-Quotidiano-della-Basilicata/144158812286116 pagina Facebook del Quotidiano, dove potrete seguire gli aggiornamenti di immagini e contenuti della manifestazione in tempo reale

Viabilità

A piazzale Verrastro da ieri niente parcheggio
Il palco dove si alterneranno gli interventi conclusivi della manifestazione di sabato sarà allestito in piazzale Michetti (quello centrale dei tre antistanti il palazzo della regione). Già dal pomeriggio del 16 vale il divieto di transito e di sosta nei piazzali.

Dal raccordo si entra da Est e Centro
Sarà necessario indirizzare il transito in entrata in città esclusivamente dagli svincoli di Potenza Centro e Potenza Est (saranno, perciò temporaneamente chiusi gli svincoli Ovest e Bucaletto, dalle ore 6 alle 17). I veicoli provenienti dall’uscita Potenza Centro del raccordo hanno l’obbligo di immettersi sul ponte Musmeci; i veicoli provenienti da contrada Rossellino e via della Tecnica hanno l’obbligo di percorrere il viadotto Basento in senso contrario di marcia in direzione dello svincolo Tre Mari, uscita Potenza Ovest, con successivo obbligo di svolta a sinistra). I veicoli provenienti dalla direzione Pignola – Laurenzana all’intersezione con lo svincolo Tre Mari hanno l’obbligo di svolta a sinistra in direzione uscita Potenza Ovest.

Dove sostano i pullman
Bus in zona industriale. Dalle ore 03.00 saranno chiuse al traffico e alla sosta (eccetto che per i pullman dei partecipanti alla manifestazione) via della Chimica, via della Fisica, via dell’Edilizia, via della Siderurgica, via dell’Elettronica

I divieti di sosta e transito. Ecco dove non si passa
Dalle 5 al termine della manifestazione saranno chiuse al traffico (con divieto di sosta) le seguenti vie: viale del Basento (dall’intersezione con via Appia fino al passaggio a livello di via del Gallitello entrambe le direzioni), via Vaccaro (dal passaggio a livello fino all’intersezione con viale dell’Unicef in direzione via Roma), viale dell’Unicef, via Roma (entrambe le direzioni dall’intersezione con viale dell’Unicef fino all’intersezione con via Milano), via Milano (fino a piazza Don Bosco), viale Firenze (da piazza Don Bosco in direzione Bar Tazza d’Oro fino all’intersezione con via Anzio), via Anzio (fino all’intersezione con via Verrastro entrambe le direzioni), via Ligure (dall’intersezione con via Ionio fino all’intersezione con via Anzio), via Verrastro (fino all’intersezione con via del Gallitello).

A chiusura del corteo. Il percorso inverso
A partire dalle 12, per consentire il deflusso dei manifestanti che prenderanno parte al corteo, sarà istituito il divieto di circolazione e di sosta in via del Gallitello (dall’intersezione con via dei Molinari fino al passaggio a livello su viale del Basento), in entrambe le direzioni.

Cambi alla viabilità. Direzioni da percorrere
Dalle 06.00 la viabilità ordinaria subirà alcune modifiche. I veicoli percorrenti via Vaccaro alla rotatoria di Via Bramante hanno l’obbligo di svolta a sinistra in direzione Ponte Musmeci; i veicoli su viale Marconi al sottopasso del ponte Musmeci hanno l’obbligo di svolta a sinistra in direzione della stazione Potenza Centrale; chi proviene dalla stazione Potenza Centrale ha l’obbligo delle direzioni viale Marconi e ponte Musmeci; i veicoli provenienti da via dei Frassini, via degli Oleandri, via degli Aceri e via Vaccaro (località Pagliarelle) per uscire dalle stesse vie dovranno portarsi in direzione via Vaccaro; i veicoli provenienti da via Tirreno, via Ionio, rione Cocuzzo all’intersezione con via Ligure hanno l’obbligo di svolta a sinistra in direzione via del Gallitello fino alle ore 12.00 e, successivamente, al termine del passaggio del corteo, avranno la possibilità di immettersi su viale dell’Unicef; i veicoli provenienti da rione Mancusi, via Zara, piazzale Zara e aree limitrofe all’intersezione di via Roma con piazzale Zara – via Mantova e di via Trieste con via Pola hanno l’obbligo di proseguire in direzione di via Angilla Vecchia – via Mazzini; i veicoli provenienti da Santa Maria, via Ciccotti, villa Santa Maria, via Angilla Vecchia all’altezza del bar Sarricchio hanno l’obbligo di svolta a destra in direzione passaggio a livello rione Santa Maria; i veicoli provenienti da via Messina alla rotatoria hanno l’obbligo di svolta a sinistra in direzione Parco Aurora e, alla successiva rotatoria in via Di Giura, di svolta ancora a sinistra in direzione rione Santa Maria; i veicoli provenienti da via Ciccotti, svincolo Tre Cancelli e Nodo Ospedaliero hanno l’obbligo di direzione via De Coubertin, piani del Mattino, Epitaffio e rione Santa Maria; i veicoli provenienti da via Ancona, via Aosta, via Sabioneta, Zona “G”, rione Poggio Tre Galli, rione Malvaccaro e aree limitrofe per uscire dalle stesse zone dovranno andare in direzione via Messina; i veicoli provenienti da piazza Adriatico e dai fabbricati presso la Farmacia Iura potranno, previa specifica autorizzazione ed assistenza del personale di Polizia municipale presente in zona, percorrere in senso contrario di marcia il tratto di strada d’interesse fino all’intersezione con via Adriatico all’altezza chiesa Santa Cecilia; i veicoli provenienti da via Angilla Vecchia e rione Santa Maria non potranno impegnare il sottopasso ferroviario in via Lombardia all’altezza dell’autoparco provinciale; i veicoli diretti in via Grippo dopo il semaforo non potranno impegnare il sottopasso ferroviario all’intersezione con viale del Basento e dovranno invertire il senso di marcia all’altezza della sede dell’ufficio postale.

Appuntamenti

Arrivano i familiari delle vittime di mafia
Arrivano oggi i familiari delle vittime di mafia a Potenza. Il primo incontro è previsto per questo pomeriggio alle 15 nell’auditorium del Conservatorio “Gesualdo da Venosa”. Circa 500 in rappresentanza di 5.000 e con loro ci saranno anche anche i familiari di vittime straniere provenienti da oltre 30 paesi europei e dall’America Latina (l’incontro è riservato ai familiari). Alle 18nella Chiesa Immacolata Concezione si svolgerà una Veglia ecumenica in ricordo delle vittime delle mafie. La comunità di Potenza è pronta ad accogliere queste famiglie. Arrivano cariche di ferite che non sono risanabili. Insieme per ricordare tutte le vittime della criminalità organizzata: circa 900 i nomi spesso dimenticati.

A Malvaccaro la carovana antimafia
Farà tappa oggi alle 8 e 30, all’Istituto agrario di Potenza (Professionale Sasr) la Carovana Antimafia di Arci, Libera e Avviso Pubblico, che quest’anno riveste un significato ancora più importante, in quanto sarà di avvicinamento alla giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime di mafia di domani. Intorno alle 9 e 30, come previsto da programma, la Carovana si sposterà nel vicino centro sociale di Malvaccaro dove insieme agli Istituti agrari della Provincia di Potenza, si svolgerà la parte pubblica. I temi individuati per la tappa della Carovana sono quelli della legalità legati ad alcuni aspetti del mondo dell’agricoltura nella nostra regione. I lavori verranno aperti dal saluto del preside Vignola, del sindaco della città Vito Santarsiero, del presidente regionale Arci Basilicata, Ottorino Arbia e degli esponenti di Arci e Libera al seguito della Carovana. Ci sarà Alessandro Cobianchi, coordinatore carovana nazionale ed internazionale. Ancora, i rappresentante dei sindacati di Legambiente, la rappresentante Arci Sicilia Maria Giovanna Italia, presidente Arci Catania.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA