X
<
>

Condividi:

Un autoarticolato Daf, carico di ortaggi, proveniente dalla Sicilia e diretto verso i mercati del Nord, si è ribaltato sulla E 90 provocando il decesso di una donna, Francesca Scirè Banchitta, 48 anni, originaria di Reggio Calabria ma residente a Santa Maria di Licodia, in provincia di Catania. L’incidente stradale, l’ennesimo sulla ex statale jonica 106, è avvenuto alle tre della notte tra mercoledì e giovedì, sulla E 90, tratto a quattro corsie in territorio comunale di Rocca Imperiale, a poche centinaia di metri dal confine jonico calabrese con la Basilicata. La donna deceduta viaggiava sull’autoarticolato insieme con il marito, M.G., 49 anni ed alla figlia adolescente, M.R. di 16 anni, tutti residenti in Sicilia, a Santa Maria di Licodia (Ct). Alla guida del pesante mezzo, il marito della vittima il quale, forse a causa di un colpo di sonno, ha urtato e strisciato per un lungo tratto il guard-rail della corsia di sorpasso, perdendo i controllo del mezzo che ha finito la sua corsa rovesciandosi ed adagiandosi al suolo sul lato sinistro. La donna e la figlia, al momento dell’incidente, erano nello spazio posteriore della cabina di guida dove solitamente è alloggiata una cuccetta per riposare. Le due donne, mentre il marito e padre continuava a guidare, evidentemente erano intende a dormire e neanche si saranno accorte di quanto accadeva. Sul posto, per i rilievi necessari ad accertare le cause dell’incidente, una pattuglia della Polstrada di Trebisacce, coordinata dal comandante del Distaccamento, ispettore capo Graziano Nadile.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA