X
<
>

Condividi:

La ricerca pubblicata questa mattina dal Sole 24 ore fa emergere quella di Catanzaro, come la provincia dove si registrano maggiori delitti, a livello regionale. Il dato che riguarda la provincia di Catanzaro, riferito al primo semestre del 2010, è pari a 19,6 reati ogni 1.000 abitanti.
Segue poi la provincia di Vibo Valentia (16,4), Reggio Calabria (15,9), Cosenza (15,1) e Crotone (12,5). Tra le cinque province calabresi solo per Catanzaro e Cosenza il trand dei reati risulta essere in crescita.
La ricerca fornisce anche dei dati per quanto riguarda i reati commessi nei confronti delle imprese. Crotone e Vibo Valentia sono le province con il minor numero di furti negli esercizi commerciali. Per quanto riguarda il danneggiamento di attività commerciali tramite incendio la maglia nera per le province calabresi è stata assegnata a Vibo Valentia e Reggio Calabria.
Dall’ultimo rapporto dell’Associazione nazionale funzionari di polizia (Anfp) sui dati del primo semestre 2010 forniti dal ministero dell’Interno, e pubblicato dal ‘Il Sole 24 ore’ emerge anche che le imprese di Catanissetta e Vibo Valentia sono quelle che più hanno a che fare con il reato di ‘danneggiamento seguito da incendio’. Per il sociologo Maurizio Fiasco, che ha curato la ricerca, “L’apporto della sicurezza pubblica alla creazione del Pil”, la “questione sicurezza” va affrontata con una strategia di prevenzione della criminalità che abbia «un indirizzo unitario e nazionale».

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA