X
<
>

Condividi:

Da ex attaccante, Beccaria l’attuale team manager della Vibonese non ha voluto colpevolizzare Roberto Pasca, però, ha ammonito «alcune scenate andrebbero evitate». Il clamoroso quanto deprecabile diverbio tra il centravanti e Marco Tosi non è piaciuto neppure a Beccaria, il quale – sebbene non abbia puntato l’indice contro Pasca per l’errore dal dischetto – ha stigmatizzato l’accaduto. Contro l’Avellino, infatti, sebbene il rigorista designato fosse Geraldi, Pasca si è portato dagli undici metri per calciare un rigore che secondo il tecnico non avrebbe dovuto battere. Dall’errore è poi scaturito in campo il battibecco con il tecnico rossoblu, un battibecco che gli interessati avrebbero fatto meglio a tenere nel chiuso degli spogliatoi. «Avevo individuato un altro rigorista. Anche perché sappiamo che Pasca i rigori qualche volta sbaglia, giacché ne proviamo spesso in settimana. Però, in campo c’è stata una vera e propria insubordinazione. Se saranno presi provvedimenti disciplinari? Deciderà la società. Per quanto mi riguarda – ha fatto sapere Marco Tosi – parlerò con la squadra. Voglio far capire che, almeno fino a quando sarò l’allenatore della Vibonese, qui comando io». Insomma, nonostante Beccaria abbia cercato di minimizzare l’accaduto, è assai probabile che la società assumerà provvedimenti disciplinari nei confronti del calciatore. D’altronde, quando nelle settimane scorse tra il tecnico Marco Tosi e Valerio Senatore ci fu un mezzo litigio a causa dell’esclusione di quest’ultimo dall’undici titolare (l’ex Crotone lasciò lo stadio qualche minuto prima dell’inizio del match contro l’Aversa contrariato per essere stato relegato in panchina) la società di Via Piazza d’Armi non ebbe esitazioni e multò il portiere il quale pagò, inoltre, la sua insubordinazione con l’estromissione, per parecchie giornate, dall’elenco dei convocati.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA