X
<
>

Condividi:

Due persone sono state raggiunte da un’ordinanz di custodia cautelare eseguita dal Gico della guardia di finanza di Catanzaro, che ha agito in collaborazione con lo Scico di Roma, nei confronti di due affiliati del clan Morabito di Africo, accusati di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.
Le ordinanze sono state emesse dal gip di Reggio Calabria su richiesta della Dda. Le generalità dei due arrestati non sono state rese note dalla Guardia di finanza. Si tratta della seconda fase dell’operazione denominata “Imelda” condotta dalla finanza contro il narcotraffico internazionale gestito dalla ‘ndrangheta e che un mese fa aveva portato all’arresto di 31 persone e al sequestro di beni per oltre cinque milioni di euro.
Questa volta la cosca di ‘ndrangheta oggetto di interesse è quella dei Morabito, attiva nel territorio del comune di Africo. L’organizzazione criminale importava sostanze stupefacenti, in primo luogo, dall’area balcanica per poi destinarle, prevalentemente, al mercato lombardo e dell’Italia centrale. Nel corso delle indagini sono stati sequestrati all’organizzazione oltre due chilogrammi di eroina purissima.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA