X
<
>

Condividi:

Contributi economici destinati alle giovani coppie in procinto di sposarsi per l’acquisto della prima casa, per l’affitto, per il rimborso totale della tassa sui rifiuti o per quello parziale (fino al 50 per cento) per l’attivazione delle altre utenze domestiche, e fino a mille euro per le spese sostenute per la cerimonia nuziale e per l’arredamento. È quanto previsto in una proposta di legge presentata dai consiglieri regionali Luigi Scaglione (Pu), Roberto Falotico (Plb), Francesco Mollica (Mpa), Ernesto Navazio (Ialb), Vincenzo Ruggiero (Udc) e Alessandro Singetta (Api), e illustrata stamani, a Potenza, nel corso di un incontro con i giornalisti. Le norme prevedono contributi per le coppie fino a 35 anni di età e un reddito massimo complessivo di 40 mila euro, oltre alla residenza di entrambi i coniugi in Basilicata: «Si tratta di una legge – ha detto Scaglione – che rientra in un percorso normativo a sostegno della comunità lucana in ogni apsetto della vita sociale, con l’obiettivo ultimo dell’introduzione del quoziente familiare. Manca ancora l’avvio di una stagione di riforme promessa e non attuata – ha concluso – e noi, andando oltre le sigle partitiche, cerchiamo di colmare uno stallo legislativo che esiste in questo momento in Regione».

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA