X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

Il Questore della Provincia di Reggio Calabria, in seguito alla rissa verificatasi in occasione dell’incontro di calcio Reggina-Ascoli del 21 maggio scorso, disputato allo stadio comunale «Granillo», ha emesso due divieti di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive (D.A.SPO.) a carico di due tifosi reggini identificati nell’immediatezza dei fatti.
I provvedimenti – spiega una nota della Questura – sono stati irrogati, rispettivamente, per la durata di quattro e cinque anni. Le indagini continuano per identificare degli altri partecipanti alla rissa. I due, F.S. e M.G.C., sono stati identificati nell’immediatezza degli incidenti.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA