X
<
>

Condividi:

CROTONE – I carabinieri di Cirò Marina, durante una perquisizione in un’abitazione, hanno scoperto una stanza adibita a serra per coltivare la marijuana. La stanza chiusa era attrezzata per la coltivazione illecita, infatti vi erano 22 vasi di grosse dimensioni, un sistema di illuminazione a faretti alogeni comandati da alcuni timer, materiale per la concimazione, contenitori per innaffiare nonchè alcuni semi. 

Nella stanza, avvolte in un telo, 20 piante di cannabis che stavano essiccando, per un peso complessivo di circa 100 grammi. Per l’occupante dell’abitazione, Gianluca Cerere, un quarantenne residente a Cirò Marina, sono scattate le manette con l’accusa di produzione e coltivazione di sostanze stupefacenti. Le piante e il locale sono stati sottoposti a sequestro. Cerere è poi comparso davanti al Giudice del Tribunale di Crotone, la Giulia Proto, che convalidato l’arresto ed ha disposto i domiciliari in attesa del giudizio fissato per novembre.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA