X
<
>

Condividi:

COSENZA – Si chiama Francesco Paciola e ha 34 anni. Era stato arrestato nel corso dell’operazione «Marchesato», che nel febbraio scorso ha portato in carcere cinque persone per spaccio di droga. Paciola, che ha scontato un mese di arresti domiciliari, era un dipendente della società Ecologia Oggi, che si occupa della raccolta dei rifiuti a Cosenza. Da stamattina, Paciola protesta davanti alla sede della società, nei pressi della stazione Monaco, in via Popilia. Ha con sè una bottiglia di benzina e minaccia di darsi fuoco. La società, a suo dire, lo avrebbe licenziato ingiustamente, addebitandogli l’assenza ingiustificata dal posto di lavoro.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA