X
<
>

Condividi:

SOVERATO (CZ) – Aveva portato a termine un furto in un’abitazione nel 2008, ma dopo le indagini e l’esame del Dna è stato identificato e arrestato. È accaduto a Gasperina (Catanzaro), dove i carabinieri della locale stazione hanno fatto scattare le manette per Danilo Viscomi, 30 anni, già noto alle forze dell’ordine. Nel 2008 qualcuno aveva rotto la finestra di un’abitazione, rubando dall’appartamento 500 euro in contanti, preziosi e monili per un valore complessivo di 1.500 euro. Nel portare a termine il colpo, il malvivente si era ferito e aveva lasciato alcune impronte digitali. Dopo i relativi accertamenti di laboratorio, i militari dell’Arma sono risaliti a Viscomi e lo hanno arrestato.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA