X
<
>

Condividi:

ROSSANO (Cosenza) – Sono dieci gli immigrati ricoverati in ospedale facenti parte del gruppo di 70 sbarcato lunedì sera nei pressi di Rossano, nel Cosentino.   Uno dei feriti presenta una ferita al torace provocata da un colpo di fucile caricato a pallini.   Oltre ad egiziani, del gruppo fanno parte curdi, palestinesi e siriani. Sono tutti giovani, poco più che ventenni, a parte un bambino di circa sette anni, e tutti di sesso maschile. 

Gli stranieri, che hanno raggiunto la costa a bordo di un barcone, sono stati avvistati dalla Capitaneria di porto e portati a riva. Sono intervenuti carabinieri, polizia, guardia di finanza e Capitaneria di porto. Provvidenziale è stato l’intervento del personale della locale Guardia Costiera che si è avvicinato ad uno dei migranti finito in mare e che stava affogando e, a bordo di una unità navale, l’ha afferrato e tratto in salvo. Intanto, è stato fermato uno dei presunti scafisti, individuato tra i migranti soccorsi in precedenza.
Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA