Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto

Oltre millequattrocento piante di canapa indiana sono state scoperte dalla Guardia di Finanza a Sant’Eufemia in Aspromonte, nel Reggino. Le coltivava un giovane del posto, tra ortaggi di varia natura. La «macchia verde» è stata scoperta dalle fiamme gialle, in località «Forestali» del comune aspromontano, che hanno arrestato il coltivatore di «erba», i cui esemplari superavano i tre metri di altezza. La persona finata in carcere è un ventisettenne, di cui sono state rese note le sole iniziali (V.V.), con precedenti per armi e resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane è stato rinchiuso in carcere, mentre l¹attività investigativa dei finanzieri prosegue, con il coordinamento del sostituto procuratore della Repubblica di Palmi, Stefano Musolino, al fine di accertare se nella piantagione di cannabis indica vi sia il coinvolgimento delle criminalità organizzata. Una volta essiccate le piante avrebbero fruttato oltre centomila euro.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •