Tempo di lettura < 1 minuto

Sono due le vittime dell’incidente verificatosi questa mattina sulla corsia sud dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, fra gli svincoli di Cosenza sud e Rogliano.
Un autobus che procedeva in direzione nord, forse a causa dello scoppio di una gomma, ha invaso la corsia opposta investendo due auto all’interno di una galleria. Le vittime dell’incidente verificatosi questa mattina sulla corsia sud dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, fra gli svincoli di Cosenza sud e Rogliano, sono due fratelli (e non padre e figlio come era stato detto precedentemente) di Biancavilla (Catania), Pietro Toscano, 37 anni, e Filadelfio Toscano, 50 anni.
L’autovettura è stata investita in pieno da un autobus, che trasportava fedeli della provincia di Reggio Calabria e Catanzaro diretti a San Giovanni Rotondo, per un pellegrinaggio nei luoghi di Padre Pio. Dopo le operazioni di sgombero e ripristino da parte dell’Anas ed i rilievi dell’autorità giudiziaria l’autostrada è stata riaperta al traffico alle ore 11 circa.
Secondo la dinamica ricostruita dalla polstrada, il fatto è accaduto intorno alle 7:00.
L’autobus è sbandato prima di entrare nella galleria «Muoio», tra Rogliano e Cosenza, sull’autostrada A3 Salerno Reggio Calabria. Il mezzo, che viaggiava in direzione nord, ha invaso l’altra carreggiata, forse in seguito allo scoppio di uno pneumatico, scontrandosi con un’autovettura, una Ford Fiesta.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •