X

Tempo di lettura < 1 minuto

Oltre 200 lavoratori in servizio presso il call center di località Aeroporto hanno deciso di attuare lo sciopero per i continui ritardi nel pagamento delle spettanze mensili da parte della società. In tutto i lavoratori avanzano cinque mensilità più la tredicesima. Una situazione, pertanto, che li ha spinti ad attuare questa forma di protesta estrema. Al loro fianco le organizzazioni sindacali confederali di Cgil, Cisl e Uil. Nel pomeriggio è prevista un’assemblea nei locali del call center. E’ probabile che si deciderà la prosecuzione della protesta ad oltranza, fin quando, cioè, la società non procederà a saldare gli arretrati. La vertenza, comunque, non sembra possa avere soluzione nell’immediato.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares