X

Tempo di lettura < 1 minuto

Trasferta amara in terra pugliese per la Liomatic Viola Reggio Calabria che rimedia la terza sconfitta dopo Foggia e Corato a fronte di un solo successo sul rettangolo di Massafra. La partita del “Pala–Cus” aveva un sapore da ultima spiaggia per la squadra di casa, lanterna rossa della classifica con sei punti, ed un “gap” di quattro lunghezze da recuperare a Pozzuoli e Bernalda per riaprire il discorso salvezza, nonchè reduce da una bruciante sconfitta interna all’ultimo secondo domenica scorsa contro il Bisceglie.
A tutto ciò bisogna anche aggiungere l’indisponibilità per un problema muscolare e in panchina di Stefano Rusconi, oltre 500 partite in Serie A e primo giocatore italiano a giocare in Nba con la casacca dei Phoenix Suns.
Anche i reggini, possono mettere sul piatto della bilancia l’assenza dell’ala Claudio Negri, senz’altro il giocatore più forte del roster guidato da Massimo Bianchi, ancora alle prese con un fastidioso problema alla caviglia, anche se è auspicabile un suo rientro nella seconda insidiosissima trasferta di sabato prossimo a Pozzuoli. Una vittoria dei pugliesi tutto sommato, meritata ai danni della Viola Reggio Calabria di coach Bianchi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares