Tempo di lettura < 1 minuto

Le fiamme gialle hanno sequestrato un complesso residenziale per civili abitazioni, a Santa Domenica di Ricadi (Vv), composto da tre fabbricati per complessive dieci unità immobiliari. Le indagini erano iniziate nel settembre 2007, quando lo stesso Reparto della Guardia di Finanza aveva sequestrato il residence, in quanto realizzato su un’area agricola gravata da un vincolo archeologico, per presenza palenteologica.
L’area su cui sorge il complesso, dell’estensione di 13.000 metri quadri circa, è risultata classificata nel piano regolatore generale come zona territoriale agricola gravata da «vincolo d’interesse archeologico» che subordina ogni trasformazione urbanistica ed edilizia al preventivo rilascio del nulla osta da parte della competente soprintendenza per i beni archeologici.
Le strutture abitative sequestrate sono state realizzate trasformando vecchi fabbricati rurali risalenti agli anni ’50, modificati nella sagoma, nei prospetti e nelle volumetrie, oltre ad essere anche aumentati nel numero complessivo, un vero e proprio lifting strutturale.
I militari avrebbero inoltre constatato che per la realizzazione del residence sono stati posti in essere comportamenti finalizzati ad eludere i controlli e la normativa urbanistica.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •