Tempo di lettura 2 Minuti

Una seria ipoteca sulla salvezza. L’ha messa il Melfi a Vibo Valentia, restituendo ai padroni di casa l’amara sconfitta subita nel match di andata. Recriminazioni, però, la squadra di Galfano non può averne e di fatto non ne ha. I rossoblù hanno giocato male, il Melfi, da parte sua, ha meritato di vincere.
La formazione di Rodolfi non ha giocato una gara eccezionale, però ha badato al sodo, è stata molto compatta e determinata, ha concesso poco agli avanti rossoblù, ha punito la Vibonese al momento giusto ed ha sciupato anche qualche ghiotta occasione per triplicare. In campo, insomma, ci sono stati soltanto Mitra e compagni.

Questo il tabellino
Vibonese-Melfi 1-2
VIBONESE (4-2-3-1): Mengoni 5.5; Orefice 5, Pascuccio 5 (38´st Rugiero sv), Conti 5, Milanese 5; Pirrone 5, Piroli 5 (39′ pt Biava 5); Ike 5, Sperandeo 7, Di Mauro 5 (27′ st Panagia sv); Riccobono 5. In panchina: Senatore, Perna, Barbera, Paternò. Allenatore: Galfano 5.5.
MELFI (4-4-2): Careri 6 (13’st Manis 6); Marino 7. Agius 6.5, Vignati 7, Tursi 7; Lo Iacono 6, El Kamach 7, Mitra 7.5, Naglieri 7,5 (44’st D´Andria sv); Arcamone 7, Guazzo 7.5 (33’st Viola sv). In panchina: Ricciardi, Bulla, Mangiacasale, Pellecchia. Allenatore: Rodolfi 7.
ARBITRO Fogliano di Perugia 6
RETI: 10’pt Guazzo (M), 6´st Sperandeo (V), 10′ st Naglieri (M).
NOTE: spettatori 300 circa, incasso di 971 euro. Ammoniti Pascuccio (V), Orefice (V), El Kamach (M), Sperandeo (V), Mitra (M). Angoli 5-3 per il Melfi. Rec.: 2′ pt, 4’st.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •