Tempo di lettura < 1 minuto

«Angeli quotidiani» è il nuovo progetto del Museo all’Aperto di Taverna la cui attuazione interesserà sette siti in prossimità delle sette chiese del borgo con altrettante sculture, mosaici e opere polimateriche, appositamente ideate dall’artista calabrese Pasquale Maria Cerra. A riferirlo è un comunicato del Museo civico di Taverna: «Il progetto, in sintesi vuole proporre opere d’arte in esposizione permanente, che vivono nello spazio pubblico e che interagendo con la comunità locale, rendono possibile l’inusitato recupero del sacro nell’arte contemporanea, la cui lettura è quotidianamente affidata alla gente. La proposta creativa di Cerra per il Macat è stata accolta con entusiasmo da don Mario Spinocchio, parroco di Taverna, concorde con questa inedita idea del fare del linguaggio della comunicazione religiosa un linguaggio estetico, come già affermato da monsignor Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura e della Pontificia Commissione per i Beni Culturali».
«Le sette opere-installazioni dedicate agli ‘Angeli quotidiani’ – prosegue la nota – si aggiungono alle oltre quaranta opere del museo all’aperto di Taverna che unitamente al ‘Parco della Poesia’ formato da cento formelle in terracotta con incisi altrettanti testi dei maggiori poeti contemporanei, costituiscono un percorso artistico unico nella nostra regione, meritevole di maggiore attenzione, divulgazione e valorizzazione».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •