Tempo di lettura 2 Minuti

Il nuovo talento del calcio calabrese, Giuseppe Fornito, si appresta ad indossare la maglia azzurra. Mister Rocca l’ha voluto nella sua nazionale under 16 che dal 24 di aprile al 1 maggio scenderà in campo per il “7° Torneo delle Nazioni” di Gradisca in Friuli Venezia Giulia. Una nuova grande chance per Fornito ma anche per il calcio calabrese che ha visto il giovane dare i primi calci ad un pallone nel 1999, a soli cinque anni, nella scuola di mister Scalise, dove nonostante la giovanissima età si fece subito notare per le chiare movenze da piccolo fuoriclasse. Nella stagione 2000 il tesseramento con la scuola calcio ”scalisiana” e i primi tornei. Scalise, ex calciatore del Trebisacce, ha avuto fiuto con Giuseppe che dimostrò di essere uno dei più bravi ragazzini e che già da allora veniva soprannominato ”il mancino diabolico”. Nel 2003 il passaggio alla guida di Roberto Greco, dove rimase fino al 2005. Poi nel 2006, il passaggio per un brevissimo periodo allo “Sporting Club” di Corigliano dove, avvenne la sua consacrazione calcistica. Intanto per Fornito molti stage con squadre professionistiche tra le quali Catanzaro, Bari, Cesena, Empoli, Milan, Reggina, Fiorentina e Napoli, tutti superati brillantemente, tanto che Fornito arriva ad un passo dalla Fiorentina ma l’intuito del Procuratore Francesco Gallina lo spinge invece al Napoli. In Campania più di un osservatore parla di lui come “l’erede di Hamsik”, tanto che su di lui ci sono anche gli occhi del Palermo e della Juve, oltre che quelli di Rocca che lo hanno portato in nazionale con grande orgoglio per tutta la sua Calabria.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •