Tempo di lettura < 1 minuto

Un operaio della Fiat dell’area industriale di Melfi – Michele Maglione, 47 anni, originario di Lavello – è morto ieri sera intorno alle 22, dopo essere stato investito da un’automobile, al chilometro 50 della strada statale 655 detta “Bradanica”. L’uomo, secondo quanto riferito dai Carabinieri della Compagnia di Melfi – che sono intervenuti sul posto insieme ai vigili del fuoco – si trovava fuori dall’abitacolo della propria autovettura, un’utilitaria, che era ferma per cause in via di accertamento in una corsia d’emergenza. L’operaio, che aveva terminato da poco il turno in fabbrica, è stato soccorso dal personale del 118 ma è morto poco.
Le indagini dei Carabinieri per ricostruire la dinamica dell’incidente e stabilire le eventuali responsabilità sono tuttora in corso, e per questo non sono state rese note le generalità della persona alla guida dell’altra vettura. Non c’è stata però omissione di soccorso da parte del conducente che ha investito l’operaio, mentre non sono stati segnalati particolari problemi per il traffico, che è stato indirizzato per alcune ore lungo un’unica corsia.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •