Tempo di lettura 3 Minuti

Hanno firmato in 135, questa mattina a Palazzo Campanella, sede del Consiglio regionale della Calabria, i vincitori del concorso per posti in varie qualifiche, bandito nel 2004 e giunto alla sua conclusione. Questa mattina i nuovi assunti sono stati convocati nell’Auditorium «Nicola Calipari», per una breve cerimonia alla presenza del Presidente del Consiglio regionale Francesco Talarico, della Giunta Giuseppe Scopelliti, del vice presidente del Consiglio, Alessandro Nicolò e del Segretario-Questore Giovanni Nucera. Assieme a loro al tavolo della presidenza il Direttore Generale del Consiglio avv. Giulio Carpentieri ed il capo di Gabinetto dr. Pasquale Crupi. Volti emozionati, tante foto ricordo, qualche bambino in braccio e qualche nuova assunta già in dolce attesa.
Questo il panorama che offriva l’Auditorium Calipari, affollato anche di mamme e papà che hanno voluto presenziare alla cerimonia della firma dei contratti di assunzione. «Quest’atto vuol essere un messaggio di ottimismo per cambiare questa Regione», ha detto il presidente della Giunta Giuseppe Scopelliti, per il quale la scelta di incrementare la presenza di dipendenti nel Consiglio regionale «risponde alla necessità di rendere più produttivo un cammino che si arricchisce così di qualità e di competenze». «Spesso la politica non ha brillato per la sua capacità di proposte», ha aggiunto Scopelliti. Da qui l’importanza della macchina burocratica chiamata a dare forza ad un progetto politico. E rivolto ai neo-assunti ha detto «Sarebbe fallimentare da parte vostra pensare di aver conquistato un posto pubblico, senza pensare all’impegno che ci attende tutti per costruire una Calabria migliore – ha proseguito Scopelliti convinto che «il futuro passa attraverso la nostra energia, la nostra forza, la nostra voglia di fare», ed ha ricordato come in un periodo in cui la politica è costretta a grossi tagli di spesa la Giunta stia destinando al Consiglio regionale risorse per 7 milioni di euro destinate a coprire le spese di pagamento di stipendi e competenze. Subito dopo il Presidente del Consiglio Francesco Talarico che dando il benvenuto e gli auguri di buon lavoro ai nuovi assunti ha definito il loro arrivo «un’occasione importante che fa bene a noi ed a voi». «La Calabria cresce – ha poi detto Talarico – se c’è un gruppo di persone che si impegnano e mettono a disposizione le loro competenze».
Il Presidente del Consiglio ha sottolineato la delicata funzione dell’istituzione, in cui vengono avviati e conclusi importanti processi legislativi. «Il nostro obiettivo è quello di arrivare ad uno snellimento legislativo della normativa regionale, con leggi facilmente consultabili». Ai neo assunti ha chiesto di vivere il loro nuovo posto di lavoro in una logica di squadra, «tra l’esperienza di chi c’era prima e voi», nella logica di «avvicinare Giunta e Consiglio, rendendo “sinergici i due Enti in un gioco utile per la Calabria».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •