X

Tempo di lettura < 1 minuto

di ANTONELLA CIERVO
Il lavoro invisibile impegna le casalinghe, ogni settimana, almeno 55 ore. E’ il bilancio che il Moica (Movimento Italiano casalinghe) ha tracciato presentando l’assemblea nazionale che si terrà a Matera dal 3 al 5 giugno. Il ruolo della famiglia, la creazione di un assessorato alle politiche familiari. Sono soltanto alcuni dei temi che verranno affrontati nel corso dei lavori ai quali parteciperanno anche Camilla Occhionorelli, vice presidente nazionale del Moica e Carlo Sangalli, presidente di Impresa Italia. La presidente lucana Alba dell’Acqua ha sottolineato l’importanza del ruolo femminile nel contesto familiare, anche alla luce della legislazione in materia che proprio un anno fa ha riconosciuto, con provvedimento della Corte di Cassazione, il lavoro svolto dalle casalinghe. per la consigliera di parità della Provincia di Matera, Tonia Giacoia: «L’assemblea del Moica è un’ulteriore occasione per lavorare insieme, come già accaduto in passato». L’impegno della Provincia è stato confermato dal presidente Franco Stella e dall’assessore alle Pari Opportunità, Antonio Montemurro.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares