Tempo di lettura 2 Minuti

Un’operazione delle «volanti» della Questura di Reggio Calabria ha portato all’arresto di un cittadino marocchino Marsi Hassan, 34 anni, per tentato furto aggravato. Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, nel tardo pomeriggio di ieri alle ore 19.30 circa, un equipaggio delle «pantere» della Polizia impegnato in specifici servizi di prevenzione, è stato allertato dalla Sala Operativa della Questura, a seguito di una richiesta di intervento al «113» da parte del responsabile di un centro commerciale, sito in corso Garibaldi e facente parte di una nota catena di esercizi commerciali.
Giunti sul posto, gli operatori hanno appreso che i responsabili della vigilanza dell’esercizio avevano notato il cittadino marocchino aggirarsi con fare sospetto intorno agli scaffali dove erano sistemati i capi d’abbigliamento maschili. Il marocchino aveva nascosto alcuni di questi capi sotto la propria maglietta ed all’interno dei pantaloni e per questo motivo era stato bloccato in attesa degli operatori della «volante». Il personale di polizia hanno perquisito il fermato rinvenendo due polo della marca «Lacoste», una T-shirt ed un pantalone per un valore complessivo di circa 350 euro.
Il materiale rinvenuto presentava le placche «antitaccheggio» danneggiate e per questo motivo l’uomo è stato accompagnato in Questura e dichiarato in stato di arresto per furto pluriaggravato. Dagli accertamenti effettuati nella banca dati del ministero dell’Interno è emerso che il marocchino era clandestino sul territorio nazionale e già raggiunto da una provvedimento di espulsione del Prefetto di Mantova.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •