Tempo di lettura < 1 minuto

Due latitanti Rocco De Paola 51 anni e Salvatore Bonfiglio di 35, entrambi della provincia di Reggio Calabria, sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno alle prime luci di stamattina. L’arresto è avvenuto in un covo di località «Vecchia Cava» in agro del comune di Dasà nel vibonese, dove i militari dell’Arma della Stazione di Arena, li hanno sorpresi e tratti in arresto. I due erano inseguiti da altrettante ordinanze di custodia cautelare emesse rispettivamente dal tribunale di Vibo Valentia e Palmi e sono stati sorpresi mentre dormivano in un rudere. Bonfiglio è accusato di ricettazione e detenzione abusiva di armi comuni e da guerra. Reati che avrebbe commesso a Rosarno nel 2009. All’uomo, tra l’altro, fu sequestrato un bazooka.
L’accusa nei confronti di De Paola, invece, è corruzione, associazione per delinquere e falso ideologico e materiale. I reati fanno riferimento all’inchiesta della Procura della Repubblica di Vibo Valentia su presunti illeciti nella gestione di aste giudiziarie. I due arrestati sono stati portati nel carcere di Vibo Valentia.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •