Tempo di lettura < 1 minuto

Un giovane di 28 anni, Carmelo Barba, noto alle forze dell’ordine, ex sorvegliato speciale, è stato arrestato dagli agenti della squadra mobile di Vibo Valentia, con l’accusa di tentata estorsione. L’arresto è avvenuto in flagranza di reato in un noto ristorante di Parghelia, un comune turistico sulla costa vibonese dove il giovane, residente a Vibo Valentia, si era recato più volte per riscuotere, dietro minacce, un debito di 1500 euro derivante da un contratto pubblicitario, all’insaputa del vero creditore e di cui era venuto a conoscenza per vie traverse.
Il gestore, un uomo di 56 anni, di cui non sono state rese note le generalità, aveva denunciato il tutto al vicino posto della Polizia di Stato di Tropea. Gli agenti diretti dal vice dirigente della squadra mobile di Vibo Valentia Emanuele Rodonò, dopo una settimana di appostamenti, nella giornata di ieri, sono riusciti a coglierlo con le mani nel sacco. Il giovane infatti, sceso da una Bmwe varcata la soglia del locale, mentre stava ripetendo la solita minaccia, si è visto circondare dagli agenti che si erano appostati. Nel corso di una perquisizione, all’interno del proprio veicolo, hanno rinvenuto un bastone di oltre mezzo metro.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •