Tempo di lettura 4 Minuti

Sono state scelte le dieci finaliste per l’edizione 2010 di Miss Italia, e si tratta delle ragazze ammesse per aver superato le prove di sabato e di ieri. A queste si aggiungeranno due concorrenti ‘ripescate’ grazie al voto di giuria tecnica, televoto, esperti di cinema e moda e delle stesse ragazze in gara in questi giorni. Alla fine saranno quindi in 12 a contendersi il titolo detenuto ancora dalla calabrese Maria Perrusi, e via via si arriverà all’ultimo faccia a faccia a due, per l’assegnazione della corona in oro bianco realizzata da Sergio Cielo e dal team degli orafi di Cielo Venezia 1270, la ‘corona turrita’ in omaggio ai 150 anni dell’unità d’Italia. Un gioiello che si presenta con 8 torri squadrate, cinque delle quali sono ricoperte a full pavè da 1830 diamanti pari a circa 300 carati. La stella centrale porta 80 rubini, 55 diamanti e 25 smeraldi.
Questi i nomi delle prime 10 finaliste:

Anna Rita Granatiero (Miss Wella Professionals Puglia, numero in gara 6);
Chiara Generali (Miss Wella Professionals Campania e Miss Wella Professionals, numero 14);
Elisa Spina (Miss Deborah Milano Marche, numero 16);
Francesca Testasecca (Miss Umbria, numero 23);
Silvia Mazzieri (Miss Sasch Modella Domani e poi eletta Miss Cinema, numero 28);
Maria Elena Scaramozzino (Miss Valleverde Ragazza in Gambissime Calabria, numero 39);
Giulia Nicole Magro (Miss Veneto, numero 43);
Viola Gualandri (Miss Emilia, numero 44);
Nunziata Bambaci (Miss Sicilia, numero 54);
Giulia Di Quinzio (Miss Miluna Cielo Venezia 1270 Abruzzo e vincitrice della fascia di Miss Eleganza, numero 59).

Sono quindi 4 su 20 le miss regionali finora ammesse alla finale. Il ripescaggio delle altre due finaliste tra le 50 finora eliminate avverrà tramite televoto, una scelta dai tecnici esperti di cinema; una da quelli di moda; una dai rappresentanti degli sponsor del concorso; una dalle stesse compagne, che hanno precedentemente indicato la loro favorita, e una dalla giuria presente in studio, e composta da Flavio Insinna, nella veste di presidente, Rita Rusic e Guglielmo Mariotto. Gli ospiti della serata sono: Sofia Loren e i cantanti Biagio Antonacci e Cesare Cremonini.
Infine ricordiamo alcune delle elezioni avvenute ieri nel corso della trasmissione:
Miss Eleganza, è l’abruzzese Giulia Di Quinzio, che si era già aggiudicata anche la fascia di Miss Wella. Oltre al servizio fotografico per il periodico ‘A’, Giulia ha vinto altre opportunità: «Sfilerà a gennaio per l’alta moda di Gattinoni», ha detto lo stilista Guillermo Mariotto, in giuria.
E lo stilista Renato Balestra, in sala come ospite, ha annunciato: «Prenderò nelle mie sfilate non solo la prima, ma anche la seconda», che è Giulia Nicole Magro (Miss Veneto). Assegnate infien, le fasce di Miss Valleverde (la modenese Cecilia Montorro), Miss Liabel (Denis Barbuto, Miss Calabria) e Miss Deborah (Viola Gualandri, Miss Emilia).

In finale la calabrese Maria Elena Scaramozzino
E’ reggina ed ha 19 anni, la contendente calabrese al titolo di Miss Itala. Maria Elena Scaramozzino dopo una serie di votazioni, ha raggiunto il traguardo della finalissima. Maria Elena è arrivata a Salsomaggiore vincendo prima la fascia di «Miss Giochi dello Stretto» a Catona di Reggio Calabria e poi la sua finale regionale a Scilla. Ha detto di partecipare perchè «il mondo della moda mi affascina particolarmente. Spero che il concorso mi dia la possibilità di entrarne a far parte».
Un’altra miss reggina, la Miss Calabria Denise Barbuto, eliminata nella prima serata, si è presa una rivincita vincendo la fascia nazionale di «Miss Liabel Italia» che le vale un contratto di lavoro con l’azienda di abbigliamento intimo e mail sponsor di Miss Italia. Un titolo nazionale, è scritto in una nota, «che arricchisce ancor di più il palmares di Beniamino Chiappetta, agente regionale di Miss Italia in Calabria il cui ottimo e professionale lavoro anche quest’anno sta trovando riscontro nella finalissima nazionale di Salsomaggiore». «Ora, dopo la soddisfazione del titolo nazionale conquistato dalla nostra Miss Calabria Denise Barbuto – ha sostenuto Chiappetta – trepidiamo e sosteniamo tutti con grande affetto la nostra Maria Elena Scaramozzino. Confidiamo che come al solito tutti i calabresi sosterranno al massimo le nostre miss. Incrociamo le dita».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •