Tempo di lettura 3 Minuti

Mazara vs Interpiana 0-1
Il Cittanova Interpiana espugna il “Niono Vaccara” e guadagna punti importanti per la sua classifica. Una gara caparbia, quella giocata dagli uomini di mister Tortelli, che hanno sofferto la maggiore fisicità dei padroni di casa, i quali hanno fatto di tutto per scardinare il forte difensivo issato da Varrà e compagni.

Ebolitana vs Sambiase 1-0
La capolista Sambiase lascia il primato all’Ebolitana. Peccato per il Sambiase di mister Erra che ha dato l’impressione di essere un’ottima squadra e che lascia Eboli con l’amaro in bocca dovendosi mordere le mani per le occasioni sprecate dai suoi attaccanti nel finale di match e che può recriminare anche per una rete annullata per un fuorigioco quantomeno dubbio. Soltanto una è stata l’occasione limpida che gli ospiti hanno concesso ai padroni di casa e che la squadra di mister Pensabene è riuscita a creare, nello svolgersi di una partita tesa ed ostica. Ma l’Ebolitana se l’è fatta bastare. È stato De Sena, schierato titolare in una compagine biancazzurra ancora più offensiva vista la contemporanea presenza anche degli altri attaccanti Visciglia e Pignatta, a spezzare l’equilibrio di una sfida combattuta a pochi minuti dal termine

Rossanese vs Real Nocera 0-1
Due sconfitte ed una vittoria. Questo il bottino, al momento, della Rossanese nelle tre partite disputate in casa. Troppo poco per una squadra che deve salvarsi. Per di più se si pensa all’involuzione nel gioco e nelle opportunità da gol. La Rossanese, insomma, esce battuta da un Real Nocera apparso nulla di trascendentale ma ordinato e, soprattutto concreto rispetto agli evanescenti bizantini. I quali, certo, non soffrono granché ma sono improduttivi là davanti. E con l’aggravante rappresentata dall’uscita dal campo di Cristaldi, il più “piccante” fra gli avanti rossoblù, per infortunio nel primo tempo. I nocerini fanno poco più della Rossanese è vincono una partita strana, certamente non bella sotto il profilo dello spettacolo nella quale Zampollini cambia rispetto a quella contro l’Hinterreggio. Non più 4-4-2 ma 4-2-3-1 con Friso e Meligeni mediani, Carlucci, Martino e Cristaldi sulla trequarti dietro a Maraschio. Dietro Morano è la solita garanzia, Accaputo (anche lui out per infortunio nella ripresa) sembra essere tra i migliori spingendo tanto, ed andando al cross dal fondo. I prossimi sei giorni serviranno alla Rossanese per riorganizzare le idee in vista della trasferta di Caltanissetta e con la speranza che giunga il transfert di Iorlano.

Valle Grecanica vs Atl. Nola 4-1
Partita dura aperta da Niscemi. Quindi, dopo il pari di Trapani, segnano Borghetto e Tiscione (due). Nonostante un rigore contro e due espulsioni, i reggini affossano il Nola. La Valle Grecanica, vince e grida al complotto per un arbitraggio scriteriato che gli è costato due rossi ed un rigore a dir poco generoso contro la cenerentola della classifica che si è rivelata poca roba rispetto a Zampaglione e compagni, per oltre 50′ con l’uomo in meno.

Casertana vs Hinterreggio 0-0
L’Hinterreggio torna da Caserta con un buon punto. I padroni di casa sono all’orlo dell’emergenza e in condizione atletica molto approssimativa. La squadra di Mesiti, invece, è lucida e ordinata e regge senza difficoltà le rare inziative della Casertana. Nei primi minuti sono i padroni di casa a prendere il controllo delle operazioni a centrocampo anche grazie all’atteggiamento poco aggressivo dell’Hinterregio che non pressa con intensità.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •