Tempo di lettura < 1 minuto

Il nascondiglio è stato trovato nel corso di una perquisizione domiciliare, dagli agenti della Polizia di Stato di Siderno che hanno agito con la collaborazione della Squadra mobile di Reggio Calabria e del Commissariato di Bovalino. Il bunker era stato ricavato in uno stabile di proprietà di Domenico Romeo, di 67 anni ed è ubicato sotto il pavimento della cucina. La struttura è dotata di un’entrata con apertura a sistema idraulico, munita di telecomando. L’attività di polizia che ha portato al ritrovamento del bunker è collegata all’arresto di Pietro Criaco, di 40 anni, nel dicembre del 2008 dopo dodici anni di latitanza perchè condannato a vent’anni di reclusione per associazione a delinquere di stampo mafioso e tentato omicidio. Il proprietario dello stabile, Domenico Romeo, è il suocero di Criaco, sposato con la figlia Nadia.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •