Tempo di lettura 2 Minuti

Un tavolo operativo, presieduto da Giuseppe Morabito (nella foto), ha fatto il punto dei danni alla viabilità provinciale sulla quale fin dalle prime ore dell’emergenza stanno operando squadre di tecnici dell’ente. Per questo motivo è stata chiesta l’istituzione immediata di un tavolo di concertazione con Prefettura di Reggio Calabria, Protezione Civile e Regione.
«La provincia di Reggio, nel limite delle proprie dotazioni finanziarie – è scritto in una nota – sta operando al massimo delle proprie possibilità ed ha risposto prontamente in occasione degli altrettanto eccezionali eventi alluvionali che hanno colpito il territorio, sia nel dicembre 2008 che nel gennaio 2009 con una spesa di oltre 20 milioni di euro. Somme che la provincia ha anticipato, rispetto a erogazioni promesse da Protezione Civile e Regione Calabria finora rimaste tali».
«Occorre, inoltre precisare, che per le competenze delegate dalle Regione per la manutenzione delle aste fluviali e delle coste – prosegue la nota – questa amministrazione è sempre in attesa dei relativi trasferimenti finanziari. «Abbiamo esaurito le già scarse risorse di cui disponevamo – ha dichiarato il presidente Morabito – trovandoci alla fine dell’anno finanziario dell’ente. Tuttavia, come sempre non ci siamo tirati indietro. A questo punto, però serve un tavolo di concertazione nel quale concordare una nuova politica di confronto tra Enti ed istituzioni. Se necessario siamo pronti a rimodulare il Piano di intervento delle opere pubbliche ed utilizzare l’avanzo di amministrazione di cui disponiamo».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •