Tempo di lettura 3 Minuti

di Antonio Mutasci

Master Group Matera 2
Loreto 3

25-22, 23-25, 13-25, 25-23, 10-15

Master Group Pane di Matera: Liguori 14, Cacciapaglia (L) 1, Masino 4, Caricato, Romanò 21, Montemurro 1, Donà 11, Mazzulla 11, Blunda, Marulli 11. Allenatore Gianni D’Onghia.
Esse-Ti Loreto: Mastrodicasa 26, Agostinetto 2, Alcino (L), Orazi, Lucindo ne, Giuliodori 12, Vallese (2L), Santini 15, Piattella ne, Pietrelli 13, Ferranti ne, Voronina 9. Allenatore Andrea Pistola.
Arbitri: Zingaro di Lucera e Zavater di Roma.
Note: Durata set: 27’, 27’, 21’, 29’, 15’ per un totale di 1h e 59’. Battute vincenti: Matera 2, Loreto 4. Battute sbagliate: Matera 7, Loreto 6.

MATERA – La Master Group Pane di Matera fallisce il poker di vittorie e cede al tie break ad un Loreto più concreto. Brava la Romanò, la migliore delle ragazze di D’Onghia, qualche leggerezza di troppo da parte della Masino. Si spiega così un ko che comunque regala un punto alle materane. Combattuto il primo set anche grazie al ritorno del Loreto dopo il secondo time out tecnico. Matera parte bene, poi subisce la reazione delle marchigiane, ma le padrone di casa riescono a chiudere grazie all’errore della Pietrelli. Buona la sequenza con in battuta la Masino che prima di andare a servire guadagna un punto astutamente, poi fa ace e così la Master Group allunga. Dopo essere andato a riposo sul 16-9, Matera concede qualcosa e D’Ongia è costretto a chiamate a sè le sue ragazze sul 21-18. Il break sortisce il suo effetto e Matera va a vincere il parziale 25-22 grazie anche agli errori nel finale di Voronina. Altra storia il secondo set. Matera parte sotto con un tre a zero firmato da Santini e Mastrodicasa. Poi la Marulli spezza il dominio ospite. Per vedere la Master Group in vantaggio bisogna arrivare al 6-5 con la Romanò. Matera allunga fino al 9-5. Poi la gara diventa più equilibrata, giocata punto a punto. Ma dopo un paio di errori della Voronina, Matera si porta nuovamente in vantaggio. Fino al 13-9. Poi si spegne la luce. Matera viene recuperata fino al 13 pari anche se va al riposo tecnico in vantaggio grazie alla Donà (16-15). Da qui in poi si gioca con grande determinazione, ma non basta per avere la meglio di Matrodicasa e compagne che si aggiudicano il set pareggiando. L’ultimo punto porta proprio la firma della numero uno in maglia bianca.
Il terzo parziale vede, sull’1-1, l’ingresso in campo della Montemurro in cabina di regia al posto di una Masino apparsa un po’ confusa e non precisa come al solito. Inizialmente sembra una mossa vincente, ma man mano il Loreto prende le misure anche alla Montemurro e si va ai riposi tecnici sul 3-8 e sul 10-16. Al rientro in campo non c’è quasi più storia. Giuliodori e Mastrodicasa salgono in cattedra mettendo a terra palloni a ripetizione. La Masino era rientrata sul 10-15, ma dopo il punto della Liguori del 11-17 è notte. Loreto brekka e fino all’11-24. L’ultimo punto del parziale è di Mastrodicasa che chiude sul 13-25. Nel quarto parziale Matera parte ancora male, ma riesce ad impattare con la Romanò sul 3-3. Si va al primo risposo tecnico sul 5-8 in favore delle ospiti. Dal 6-9 si passa al 11-9 con, in sequenza, Donà, due punti della Romanò, ancora Donà e Liguori. L’inerzia del set è cambiata, Matera passa in vantaggio. Si va al riposo 16-14 grazie alla Marulli. Il muro della Donà porta sul 19-15. La Santini prova a rimettere Loreto in gara, ma un punto della Cacciapaglia con una ricezione lunga (21-18) e Romanò, Mazzulla e Marulli portano la gara al quinto set. Scappa ancora via la squadra di Pistola, Romanò e Marulli la riprendono (5-5). Punto a punto fino all’8-8 della Giuliodori. La Donà firma il 10-9, ma sarà l’ultimo punto del Matera. Santini e Mastrodicasa non perdonano e si chiude 10-15 con la vittoria ospite.
a.mutasci@luedi.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •