Tempo di lettura < 1 minuto

E’ stato arrestato ed associato alle carceri dei minori di Catanzaro uno dei fratelli gemelli di 17 anni che il 3 novembre scorso, dinanzi ad un bar di Mongiana, nel vibonese, accoltellarono per uno “sguardo storto”, M.A, un ragazzo di 16 anni del luogo, riducendolo in fin di vita con nove coltellate.
Si tratta di T.P. colui che avrebbe materialmente vibrato le coltellate, mentre il fratello è stato denunciato a piede libero. I due gemelli, individuati subito dopo il fatto dai carabinieri della locale stazione e dai colleghi di Serra San Bruno diretti dal maresciallo Giuseppe Grillo, erano stati fermati e denunciati a piede libero sia perchè non ancora maggiorenni sia perchè incensurati. Ma nella giornata di ieri, la procura dei minori, dopo una dettagliata informativa, ha emesso un ordine di custodia cautelare in carcere nei confronti di T.P, che si era addossato la responsabilità del grave fatto di sangue e che dovrà rispondere di tentato omicidio aggravato e porto abusivo di arma. L’ordinananza è stata eseguita dagli stessi militari dell’Arma che avevano svolto le indagini.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •