Tempo di lettura 4 Minuti

Marsala vs Interpiana 2-1
L’Interpiana finisce ko. Non era facile infatti per l’Interpiana, uscire indenne dal campo di una squadra assetata di punti e con una dirigenza che in settimana aveva dato l’ultimatum all’allenatore Matteo Gerardi (non in panchina perché squalificato) ed epurato quattro atleti (il portiere Iacono, il difensore Impiccichè, il centrocampista Orsini e l’attaccante Aiello) sospettati di remare contro. Da parte sua, inoltre, l’Interpiana, in emergenza, con sei under in campo, si è svegliata troppo tardi. La gara si scalda subito ed all’8’ il centravanti locale Ferretti insacca di testa su cross di Fina dal corner.
Al 38′ rigore per il Marsala, concesso per atterramento di Gerardi da parte di Calderoni (ammonito). Dagli 11 metri trasforma, poi, con freddezza, Fina, che indirizza la sfera a fil di palo alla destra del portiere.
Al 26 della ripresa Di Sabato riesce, di testa, andare in gol, ma la rete viene annullata per evidente posizione di fuorigioco. A questo punto, agli ospiti inizia a venire meno anche la fiducia in un possibile recupero. E tre minuti dopo, il Marsala, su calcio di punizione dal limite dell’area di rigore per poco non realizza il terzo gol. Angileri, infatti, manda la sfera di poco alto sulla traversa. La gara prosegue su binari sempre più monotoni, fino al 44′, quando l’Interpiana riesce ad accorciare le distanze con Piemontese, lasciato solo dalla difesa locale. E lui fulmina, con un gran rasoterra, il portiere Ilario. Nei 5′ di recupero, gli ospiti si portano, quindi, in avanti con grande foga alla ricerca del pareggio. Ma è troppo tardi e la gara si chiude con la vittoria del Marsala. Sambiase vs Hinterreggio 0-1
Al Sambiase non basta il forcing disperato nella ripresa alla ricerca del gol del pareggio e così i biancazzurri sbancano il “D’Ippolito” con una rete del centravanti Picci. All’Hinterreggio è bastato un colpo di testa di Picci per portare a casa i tre punti davanti ad un Sambiase che nella ripresa ha cercato la reazione d’orgoglio ma che non è riuscito ad andare oltre a questa per trovare la via del gol. Per gli uomini del presidente Pellicanò un primo tempo con qualche occasione, gestito per lo più con ordine e buon fraseggio a centrocampo, ma nella ripresa si è avuto un atteggiamento fortemente guardingo e rinunciatario che ha lasciato molto spazio al Sambiase, il quale però alla fine dei 90 minuti dovrà recitare più di un mea culpa. La compagine del presidente Renda, di fatti, è venuta a mancare proprio nel momento topico della gara, quando trovando campo ed avversari più stanchi avrebbe dovuto piazzare la zampata e riaprire la gara. Tranne che con la Casertana, in questa stagione i giallorossi non sono mai riusciti a ribaltare le sorti una volta passati in svantaggio, limite riconosciuto anche da mister Erra a fine gara. Pesano le condizioni non perfette di diversi uomini, così come le assenze dell’ultima ora. Rispetto alle formazioni annunciate nel Sambiase sono infatti out sia Itri (in tribuna dopo aver avuto fino alla vigilia la febbre) che Mandarano (in panchina perché ancora non al meglio e buttato nella mischia solo nell’ultima parte della gara). Valle Grecanica vs Rossanese 3-0
Valle Grecanica troppo forte per la Rossanese. Tre punti, tre gol ed una vittoria mai in discussione per la compagine dei copresidenti Villari e Maesano che adesso si godono una classifica da favola e possano guardare con fiducia al prosieguo mentre i pitagorici scivolano all’inferno con interrogativi pesanti sul futuro di una società in disarmo. Carella può mettere in vetrina giocatori che sono un lusso per la categoria, Bavaro ha il minimo indispensabile per non sfigurare ed uno spogliatoio col morale sotto i tacchi per un ambiente poco sereno. I locali presentano il solito trio offensivo mentre Pino Bavaro propone una squadra molto corta ed accorta con una difesa a cinque, quattro centrocampisti ed il solo Alizzi a sgomitare in avanti. Carrato e Borghetto hanno il compito di verticalizzare ed effettuare dei cambi di gioco per smarcare i tre terminali offensivi con Tiscione che risulta il destinatario preferito: una scelta che ripagherà i padroni di casa.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •