Tempo di lettura < 1 minuto

Operazione del Corpo forestale del Comando Stazione di Spilinga (Vv), che ha portato alla denuncia di B.T., anni 42, imprenditore del settore edile. L’uomo, secondo le accuse del Cfs, B.T. avrebbe smaltito i rifiuti provenienti dalla propria attività lavorativa all’interno di un piazzale di sua proprietà, lungo la SP n. 22 Spilinga-Ricadi, creando una vera e propria discarica abusiva.
Così facendo, nel corso del tempo, riusciva a garantirsi un sensibile abbattimento dei costi legati allo smaltimento dei rifiuti. I Forestali della locale Stazione hanno posto sotto sequestro l’area di circa 200 metri quadrati, colma di rifiuti speciali (calcinacci, materiali proveniente da demolizione, materiale plastico e quanto altro), deferendo all’Autorità Giudiziaria, in stato di libertà, il responsabile per gestione di rifiuti non autorizzata e realizzazione di discarica abusiva.
Le indagini sono tuttora in corso per riuscire a stabilire la provenienza del quantitativo di rifiuti sequestrato nonchè per accertare eventuali altre responsabilità. L’area è stata sequestrata.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •