Tempo di lettura 2 Minuti

I carabinieri del comando provinciale di Chieti hanno arrestato questa mattina a Francavilla al Mare (Ch) tre persone nell’ambito dell’operazione denominata Shot 2009. Le manette sono scattate per Simone Cuppari, 29 anni calabrese residente in provincia di Chieti, Antonio Mesiano, 44 anch’egli calabrese (entrambi sottoposti a custodia cautelare in carcere), e Giuseppe Lopresti, 26 anni, della provincia di Reggio Calabria, agli arresti domiciliari. L’indagine, coordinata dalla DDA di L’Aquila era stata avviata dai carabinieri del Reparto operativo alla metà di aprile 2009 e ha finora consentito di acquisire elementi di colpevolezza nei confronti dei destinatari dei provvedimenti restrittivi, indagati per associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti nonchè in ordine a vari episodi di spaccio, traffico e detenzione di ingenti quantitativi di cocaina. Sono stati sequestrati oltre 8 chili di cocaina e arrestati in flagranza di reato tre pregiudicati, indagati nello stesso procedimento per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’associazione criminale, che fa capo a pregiudicati di origine calabrese trapiantati in provincia di Chieti da alcuni anni, sarebbe dedita all’attività di reperimento, acquisto e cessione di ingenti quantitativi di droga e operava tra Abruzzo, Calabria, Puglia e Lombardia con l’ausilio di auto opportunamente modificate per il trasporto della droga.
Nel corso delle indagini è stato inoltre acertato che i calabresi renvestivano i profitti del traffico di droga acquistando appartamenti e attività commerciali, già sequestrati nel novembre scorso. Gli arresti eseguiti questa mattina costituiscono il seguito dell’operazione scattata lo scorso 19 novembre e i soggetti arrestati erano già stati destinatari di analoghe misure cautelari eseguito in quella stessa data e successivamente annullate dal tribunale del riesame con la conseguente loro remissione in libertà.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •