Tempo di lettura < 1 minuto

E’ stato il presepe dei record ma anche delle polemiche. Le 567 comparse hanno fatto entrare l’iniziativa dell’Unpli e del dipartimento turismo della Regione nel Guinness dei Primati, ma le polemiche hanno preceduto e seguito l’evento. A cominciare dalla scorsa organizzazione che non ha consentito un regolare flusso dei visitatori che hanno superato, secondo le prime stime, le 20 mila presenze. L’inaspettato effetto ha costretto gli organizzatori a chiudere alle 22 e non alle 20, come inizialmente previsto. Difficoltà anche per le auto in ingresso in città. Le associazioni della città, che avevano annunciato iniziative di protesta, hanno invece distribuito circa 800 questionari al pubblico e the caldo alle comparse. «Non siamo contro il presepe – hanno detto.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •