X
<
>

Condividi:

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha dato mandato alla Direzione generale per la Tutela della Salute e al Coordinamento del Sistema sanitario regionale “di procedere ad emanare una circolare che preveda la proroga di tutti i contratti a tempo determinato ed i rapporti di collaborazione stipulati dalle Aziende Sanitarie della Campania, per il contrasto all’emergenza Covid-19, fino al 31 dicembre 2022”. E’ quanto si legge in una nota della Regione Campania.

“La proroga – aggiunge la nota – riguarderà circa 6mila unità di personale medico, infermieristico, operatori socio sanitari e altro personale che è stato reclutato con contratti a tempo determinato e collaborazioni (non rientranti nel fabbisogno ordinario) per l’emergenza covid dal mese di febbraio 2020”. «E’ stata una decisione presa in modo unilaterale, afferma Doriana Buonavita, segretaria generale della Cisl Campania.

«Nonostante non sia stato sottoscritto alcun accordo con le organizzazioni sindacali pur avendo inviato numerosi solleciti in questi mesi, riteniamo sia un atto di giustizia nei confronti di lavoratori che hanno acquisito esperienza e che hanno già prestato la loro opera in situazioni emergenziali. Siamo ancora in piena emergenza pandemica e tutta la collettività ha ancora bisogno che le strutture sanitarie siano presidiate da questi lavoratori che infondono sicurezza per le loro capacità professionali. Ciò rafforza la tesi che la Cisl porta avanti da sempre: i precari non sono da cestinare ma da valorizzare nel rispetto pieno delle norme della compatibilità delle risorse in campo».

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA