Salta al contenuto principale

Come calcolare
l'indice di massa corporea

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

 

Un bravo personal trainer deve conoscere l'Imc (Indice di massa corporea) del suo allievo per temerlo sotto controllo. 

 

IMC = peso in kg. : (statura in metri x statura in metri)

 

Ad esempio, se un soggetto alto 1,75 metri ha un peso corporeo di 80 kg, si procederà come segue:

 

IMC = 80 : ( 1,75 X 1,75 ) = 80 : 3,0625 = 26,1

 

IMC minore di 18 = situazione di sottopeso

IMC fra 18,5 e 25 = situazione di peso ottimale

IMC fra 25,1 e 30 = situazione di sovrappeso

IMC fra 30,1 e 40 = situazione di obesità

IMC maggiore di 40 = situazione di obesità grave

 

Nell’esempio precedente, il soggetto si attesta in una situazione di lieve sovrappeso.

 

Il peso del proprio corpo si effettua nudi la mattina prima di fare colazione e dopo aver urinato e defecato.

 

L’IMC indica le probabilità di andare incontro a patologie invalidanti

 

 MASSA GRASSA

 

ECCESSO problemi psicologici, malattie coronariche, ipertensione, diabete insulino indipendente, neoplasie, osteoartrite, malattie cardiocircolatorie e metaboliche

CARENZA sterilità, depressione, alterazione della temperatura corporea e del metabolismo, malattie polmonari, malattie dell'apparato digerente, morte

 

L’attività motoria, quindi, riveste un ruolo fondamentale nella prevenzione dell’infarto, del diabete, dell’osteoporosi, dell’ipertensione e dell’ipercolesterolemia.

Il personal trainer, di conseguenza, è necessario per risparmiare sulle spese che la sanità pubblica sostiene per fornire posti letto, attrezzature diagnostiche e prodotti farmaceutici.

Se l’attività motoria più salutare è quella che si svolge all’aria aperta, specialmente nella stagione invernale, ci rendiamo conto che il problema della salute non è solo economico e strutturale, ma prima di tutto culturale.

"La cultura non dà da mangiare", fu l'infelice frase di Tremonti. 

La cultura, invece, ti fa mangiare sano, ti fa vivere bene, correggendo gli stili di vita, e consente un risparmio enorme sulla spesa pubblica.

maestromatteocastello@gmail.com

Scopri gli altri contenuti del Blog: 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?