X
<
>

Tempo di lettura 3 Minuti

POTENZA – Altre due vittime (entrambe non vaccinate) e la paura per un focolaio a Venosa nel giorno dell’annuncio degli «open day» vaccinali che verranno «estesi dal 1° settembre a tutta la regione», come ha annunciato su twitter il presidente della Regione Basilicata,

Vito Bardi, commentando i risultati raggiunti nell’open day dell’azienda sanitaria di Potenza: «Salgono le prime dosi», ha sottolineato Bardi, rivendicando il fatto che domenica «la Basilicata è stata quarta in Italia per vaccinazioni, nell’ultima domenica d’agosto. Non smetterò mai di ringraziare medici, sanitari e volontari tutti».
Ma torna ad aggiornarsi purtroppo il numero delle vittime: le ultime due sono un 66enne di Potenza appena entrato in terapia intensiva e un 86enne ricoverato a Malattie infettive.

FOCOLAIO A VENOSA – Focolaio al Centro dei Padri Trinitari di Venosa: a darne notizia è stato ieri il rettore Vito Campanale: «Abbiamo provveduto ad effettuare tamponi rapidi antigienici a tutti gli ospiti e agli operatori, a seguito dei quali sono risultati positivi altri ragazzi e un operatore». Tutti vaccinati i 27 risultati positivi: 24 pazienti e un operatore, tutti asintomatici, trasferiti in una struttura isolata, gli altri due positivi sintomatici e ricoverati precauzionalmente in ospedale; ieri l’esecuzione di altri tamponi molecolari, tra sette giorni nuovi test a tappeto.

«Permangono, tuttavia, enormi difficoltà (che purtroppo ci accomunano a strutture sanitarie pubbliche e private di ogni dimensione e di tutto il Paese) nel recuperare i dispositivi individuali imposti dalle norme, per le quali ho già provveduto ad informare gli organi competenti», denuncia Campanale. «Il delicatissimo momento che stiamo vivendo impone rigore, massima allerta su più livelli ma, ancor più tanta umanità. Pertanto, chiedo a tutti, dipendenti, famiglie ed organi competenti, la massima comprensione e collaborazione.

Ed è quello che tutti insieme stiamo provando a fare tenendo come faro la salute di tutti. Questa situazione ci ricorda che il Covid non è finito né tantomeno andato in vacanza. Pertanto sono certo del senso di responsabilità di tutti gli operatori nel rispetto della dignità degli Ospiti del Centro e degli stessi colleghi».
Notizie positive invece da Francavilla in Sinni: tutti negativi i 114 tamponi effettuati dopo 14 positivi scoperti, ma resta l’obbligo di mascherina all’aperto mentre il sindaco Romano Cupparo ha revocato il divieto di celebrazioni religiose.

IL BOLLETTINO – L’ultimo fine settimana di agosto, durante il quale la regione è stata «ai vertici per vaccinazioni», ha registrato anche 75 positivi su 1.503 tamponi analizzati e due morti (portando a 577 il totale delle vittime), soggetti entrambi non vaccinati.

Negli ospedali di Potenza e di Matera, sempre secondo i dati della task force e del suo bollettino, sono ricoverate 48 persone, una delle quali è in terapia intensiva (l’altra era l’86enne deceduto). Nel fine settimana passato sono state eseguite 4.612 vaccinazioni (2.333 nella giornata di domenica): i lucani che hanno ricevuto la prima dose sono 398.189 (72 per cento), mentre quelli che hanno ricevuto anche la seconda sono 317.434 (57,4 per cento), per un totale di somministrazioni effettuate pari a 715.623 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane)

CONTINUA L’OPEN DAY “PFIZER” – L’Asp Basilicata, di intesa con la Regione Basilicata, da ieri, lunedì 30 agosto, e fino a oggi, martedì 31, apre a tutti gli assistiti Asp che abbiano compiuto 12 anni, la possibilità di vaccinarsi con vaccino “Pfizer”, senza prenotazione.

L’Open Day si svolgerà in tutti gli hub vaccinali dell’Azienda: Potenza (palestra “Rocco Mazzola” in via Roma, 43 in Potenza ore 9-18); Melfi (palestra comunale via della Cittadinanza Attiva ore 9-18); Villa d’Agri (palestra Istituto Comprensivo di Villa d’Agri in Via Verdi ore 9-18); Lauria (palestra Isis Lauria in via Cerse dello Speziale ore 9-18); Senise (complesso Monumentale San Francesco Piazza Municipio 2 ore 9-18); Venosa (palestra “Scuola Media De Luca”, via Appia n. 36 ore 9-18).

Potranno accedervi anche coloro che hanno già una prenotazione sulle piattaforme disponibili, ma è necessario scaricare e compilare la documentazione da consegnare presso il punto vaccinale di prenotazione unitamente alla tessera sanitaria e al codice fiscale. La modulistica (Nota informativa vaccini – Modelli 1,2,3,4 – Modello per minorenni) è scaricabile sul sito dell’Asp.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA