Salta al contenuto principale

Regionali. Primi dati: Scopelliti 58,2%, Loiero al 31,5%, Callipo al 10,3%

Basilicata

Le prime proiezioni vedono Scopelliti (centrodestra) attestarsi sul 58,2%, Loiero (centrosinistra) al 31,5% e Callipo (Idv e altri) al 10,3%. Il Pdl primo partito con il 26%, il Pd al 16,1%, Udc al 7,

Tempo di lettura: 
1 minuto 27 secondi

Le prime proiezioni parziali su un dato complessivo pari al 18% della copertura del campione statistico diffusi dalla Rai vedono Giuseppe Scopelliti (candidato per il Centrodestra e l'Udc) attestarsi sul 58,2%, Agazio Loiero (candidato per il centrosinistra) al 31,5% e Pippo Callipo (Idv e altri) al 10.3%.
Con il campione statistico al 18% il primo partito è il Pdl con il 26% dei voti, seguito dal Pd con il 16,1% dei voti, l'Udc è al 7,4% e Idv si ferma al 6,3%.
E' stata accolta con un boato di gioia e soddisfazione nella segreteria di Giuseppe Scopelliti, a Reggio Calabria, la proiezione Pragma-Emg per la Rai con la quale viene attribuita una percentuale del 57.9 per cento al candidato del centrodestra alla presidenza della Regione. Nella segreteria, dove Scopelliti dovrebbe arrivare a breve, c'è molta gente e decine di giornalisti e troupe televisive. Presenti anche parlamentari ed esponenti del Pdl.
«La vittoria di Scopelliti è stata straordinaria: ha battuto un avversario agguerritissimo, difficilissimo da superare». Lo afferma in una nota il portavoce regionale del Pdl della Calabria, Mario Campanella. «Il suo competitore, Presidente uscente, è stato – aggiunge - due volte Ministro: il suo curriculum vitae era pari solo a quello di Emma Bonino, tra i candidati del centrosinistra. Una vittoria che appartiene a tutta la coalizione di centrodestra, a tutti i partiti ed i movimenti, ai singoli candidati, al gruppo dirigente dell’Udc e che ha visto premiareil valore di Scopelliti e l’azione straordinaria del vice coordinatore regionale vicario del Pdl, senatore Antonio Gentile». «Siamo tutti fiduciosi – prosegue Campanella – che adesso possa iniziare una stagione diversa per la Calabria, all’insegna della ricomposizione sociale e politica e del superamento del clima di campagna elettorale ossessivo e perenne che non porta nessun giovamento alla collettività. Giuseppe Scopelliti sarà il Presidente di tutti, senza alcuna distinzione o discriminazione».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?