Salta al contenuto principale

Regionali 2010, gli eletti in Consiglio Regionale

Basilicata

Assegnati i seggi per il Consiglio regionale della Calabria, dopo le elezioni che hanno decretato la vittoria di Giuseppe Scopelliti

Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

Sono stati assegnati i seggi per il Consiglio regionale della Calabria, dopo la vittoria di Giuseppe Scopelliti, candidato del centrodestra alla carica di governatore. Cinquanta i seggi di cui è composta l’assise, uno dei quali conquistato dal presidente uscente sconfitto Agazio Loiero.
Secondo il sito ufficiale della Regione, che ha gestito direttamente la raccolta dei dati, gli eletti sono: per Italia dei valori, che sosteneva la candidatura di Pippo Callipo, risultano eletti Emilio De Masi (1.673 voti); Domenico Talarico (4.669) e Giuseppe Giordano (2.279). Per la coalizione di centrosinistra: per Rifondazione comunista e Comunisti italiani Antonino De Gaetano (8.765) e Ferdinando Aiello (3.958); per Autonomia e diritti-Loiero presidente Francesco Curcio (2.578), Antonio Vincenzo Ciconte (6.428), Antonio Francesco Rosario Mirabelli (4.374) e Mario Franchino (3.220); per il Partito democratico Bruno Censore (8.164), Francesco Sulla (4.420), Antonio Scalzo (11.109), Peppino Vallone (4.198), Demetrio Battaglia (9.710), Giuseppe Bova (8.770), Nicola Adamo (8.951), Sandro Principe (8.763), Carlo Guccione (7.527), Mario Maiolo (6.320).
Per la maggioranza di centrodestra sono stati eletti: per la lista Insieme per la Calabria Giulio Serra (5.878) e Antonio Rappoccio (3.726); per l’Udc Alfonso Dattolo (3.484), Francesco Talarico (8.473), Francescantonio Stillitani (3.747), Pasquale Maria Tripodi (10.393), Michele Trematerra (10.729), Gianluca Gallo (5.494); per la lista civica Scopelliti presidente Francesco Pugliano (6.904), Giovanni Emanuele Bilardi (8.123), Claudio Parente (3.946), Candeloro Imbalzano (4.780), Salvatore Magarò (4.948), Piercarlo Chiappetta (4.072); per il Popolo della libertà Nazzareno Salerno (6.224), Pietro Aiello (10.405), Domenico Tallini (8.773), Salvatore Pacenza (3.399), Giuseppe Gentile (14.310), Antonio Stefano Caridi (11.215), Santi Zappalà (11.078), Francesco Morelli (13.211), Giuseppe Caputo (10.430), Alessandro Nicolò (8.082), Giovanni Nucera (7.717), Luigi Fedele (7.671), Gianpaolo Chiappetta (7.174), Giuseppe Morrone (6.916), Fausto Orsomarso (6.795).
Quest’ultimo, attraverso una nota diffusa nel pomeriggio, fa rilevare che in seguito alla visione dei dati pubblicati sul sito della Regione Calabria www.elezioni.regione.calabria.it è stato rilevato un errore rispetto a quanto comunicato dalla Prefettura di Cosenza con riguardo al Comune di Longobardi.
«Al candidato Fausto Orsomarso, - si legge – è stato erroneamente attribuito un valore diverso da quanto si evince, effettivamente, dall’esito delle schede elettorali, infatti i 158 voti di Orsomarso sono stati attribuiti a Giuseppe Morrone. Effettuate le dovute verifiche, il Comune di Longobardi ha, pertanto, evidenziato che il valore totale da attribuire ad Orsomarso equivale a 6930».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?