Salta al contenuto principale

Ritrovato l'uomo scomparso nel Cosentino: in stato confusionale a causa degli stupefacenti

Basilicata

Nessuna scomparsa solo un abuso di stupefacenti per il 50enne di Roggiano Gravina, dato per scomparso lo scorso 27 marzo e poi ritrovato in ospedale in stato confusionale

Tempo di lettura: 
1 minuto 7 secondi

Un uomo di 50 anni di Roggiano Gravina (CS), dato per scomparso nei giorni scorsi, è stato ritrovato dai Carabinieri nel vicino ospedale Ospedale Civile di San Marco Argentano.
L’uomo era uscito di casa, come tante altre volte, la mattina del 27 marzo per andare al lavoro. Durante la mattina si era sentito telefonicamente con la sorella, poi si era allontanato a bordo del suo furgone. Da allora non aveva risposto più al telefono. I familiari avevano quindi avvertito i militari, che in serata avevano individuato il furgone in contrada Ripiglio di San Marco Argentano. Il veicolo era aperto, senza le chiavi e fermo in posizione strana, come se fosse stato abbandonato di corsa o senza troppa attenzione.
Solo nel tardo pomeriggio del 28 marzo la notizia che l’uomo si trovava presso l’Ospedale Civile di San Marco Argentano. Non aveva lesioni, ma presentava uno stato confusionale. Secondo quanto accertato dai militari, l’uomo si era procurato della sostanza stupefacente in quantità superiore alla dose individuale. A seguito dell’assunzione, l'uomo non sarebbe stato più molto presente a se stesso, cominciando a vagare finchè non è finito in ospedale. Resta ancora da chiarire se l’eccessiva assunzione della sostanza sia stato un errore o la conseguenza di un desiderio di farla finita. Per ora l'avventura del 50enne si è conclusas solo con un grosso spavento da parte dei familiari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?