Salta al contenuto principale

Grazie ad un "Angelo"

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 34 secondi

27691

Vorrei fare arrivare il mio grazie ad un angelo: ad una gentile e sconosciuta Signora di Cosenza che la sera del Sabato Santo dell'anno scorso, mi è stata vicina in un momento drammatico della mia vita.
Mi trovavo tutta sola dietro la porta della Rianimazione dell'ospedale di Cosenza, intorno all 17 di quella drammatica serata. Mio marito, che si trovava ricoverato per un ictus a Laurignano, si era improvvisamente aggravato per un'emorragia interna. Trasportato a Cosenza con urgenza con l'autoambulanza, lottava tra la vita e la morte. Io ero sola in quei momenti perchè avevo tutti i parenti lontani. Il mio figliolo, chiamato al telefono, subito si era messo in viaggio con la moglie per correre da me, partendo con l'auto da Roma. I parenti di mio marito, tutti lontani, allertati da una mia telefonata, sono poi arrivati dopo qualche ora. Ero smarrita, molto provata da 45 giorni di assistenza continua a mio marito in ospedale, prima a Vibo Valentia e poi a Cosenza. Piangevo e tremavo come una foglia per il dolore e non capivo quasi niente.
In quelle ore concitate e terribili stavo male da morire quando, improvvisamente, fui affiancata da una dolce signora a me ancora sconosciuta. Si avvicinò a me con grande delicatezza ed umanità, mi abbracciò e mi confortò, mi offrì una bevanda, mi fece compagnia per molte ore, aiutandomi con la sua tenerezza, asciugandomi le lacrime con i suoi fazzolettini.
Grazie, cara Signora, e perdonami se sconvolta così com'ero, non sono riuscita a chiederti il tuo indirizzo per ringraziarti, poi, anche in seguito. Lo faccio dalle pagine di questo giornale: non ti dimenticherò mai e ti faccio sapere che mio marito poi è morto il giorno dopo, in un giorno molto bello, nel giorno di Pasqua, nel giorno della Resurrezione del nostro Signore Gesù.
Grazie ancora e grazie alla gentile Redazione di questo giornale per avermi ospitata.

Carmela Rodolico - Acquaro (VV)

276835329

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?