Salta al contenuto principale

Mezzi rubati in un cantiere, due fratelli
denunciati nel Vibonese

Basilicata

I Carabinieri hanno rinvenuto un autocarro Iveco ed una autobetoniera con targhe contraffatte risultati rubati

Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

Due fratelli D.S.ed F.D, rispettivamente di 25 e 19 anni, titolari di una impresa di Calcestruzzi, sono stati denunciati dai Carabinieri e dalla Polizia di Stato con l’accusa di ricettazione.
Il fatto è avvenuto a Ricadi, comune turistico sulla costa vibonese, dove all’interno di un deposito in località «Masa», nei pressi di Brivadi, i militari dell’Arma della stazione di Spilinga e gli agenti del posto fisso della polizia di Stato di Tropea, nel corso di alcuni controlli, hanno rinvenuto un autocarro Iveco ed una autobetoniera con targhe contraffatte risultati rubati, il primo, nel 2005 ad una impresa operante nella provincia di Reggio Calabria, il secondo nel gennaio scorso in cantiere nei pressi dell’aeroporto di Vibo Valentia. Da qui la denuncia per ricettazione, mentre proseguono le indagini per individuare i responsabili del furto. I mezzi sono stati restituiti ai legittimi proprietari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?