Salta al contenuto principale

San Giovanni in Fiore, il sindaco
Barile presenta la nuova giunta

Basilicata

Il primo cittadino di San Giovanni in Fiore, Antonio Barile ha presentato la giunta composta da 6 assessori

Tempo di lettura: 
2 minuti 25 secondi

Il sindaco di San Giovanni in Fiore, Antonio Barile, ha presentato la giunta comunale. Il Sindaco ha annunciato cinque dei sei assessori previsti. Il sesto, è scritto in una nota, sarà nominato nei prossimi giorni, «quando si scioglierà qualche dubbio che ancora persiste in una delle componenti la coalizione formatasi nel turno di ballottaggio e che ha sostenuto Barile».
Alcune deleghe resteranno in capo al sindaco come le politiche del bilancio, dell’economia e dello sviluppo commerciale, politiche della salute, politiche comunitarie e nazionali e politiche del personale.
La nuova giunta è cosi composta: Salvatore Audia, vice sindaco, si occuperà di politiche del turismo e dello sport, marketing territoriale, politiche dello sport e del tempo libero, edilizia sportiva; Giovambattista Benincasa si occuperà di politiche ambientali ed energetiche, politiche del trasporto pubblico e della mobilità urbana, edilizia sostenibile; Giuseppe Simone Bitonti avrà la responsabilità delle politiche sociali e volontariato, edilizia economica e popolare, servizi cimiteriali; Mario Iaquinta si occuperà di governo del territorio ed innovazione tecnologica, sistemi informativi e comunicazione, urbanistica, tecnologia e politiche dei rifiuti; Pietro Tiano avrà la responsabilità sulle politiche per i lavori pubblici e le infrastrutture, politiche del territorio, politiche per la montagna e tutela del paesaggio, edilizia di culto. Barile ha anche annunciato che per quanto riguarderà «le politiche della salute e la sanità in genere, in Consiglio comunale sarà affidata, in qualità di consigliere eletto, a Luigi Astorino la delega ad occuparsi per conto del Sindaco di questo settore di cui l’ente comune non ha competenze specifiche, ma ha invece lo specifico compito di creare un tavolo tecnico sulle questioni, per tenere alto l’interesse e il mantenimento dei servizi sanitari sul territorio e analizzare e proporre soluzioni». «Abbiamo tenuto conto delle competenze e della professionalità – ha detto Barile – nel comporre questa Giunta fatta di persone giovani e fresche. Con tanta voglia di impegnarsi per la nostra città con la consapevolezza che tanti sono i problemi, che tanto dovrà essere l’impegno per mettere in atto la nostra idea di valorizzare le tante potenzialità e risorse esistenti, sapendo che è necessario fare una politica in movimento, al passo con i tempi e non statica. Ci metteremo alla prova in questo compito gravoso ma nobile nel realizzare progetti e programmi di qualità da sottoporre agli organismi sovracomunali ai quali non chiederemo elemosina ma finanziamenti per idee spendibili».
«Nell’assegnare le deleghe agli assessori – ha proseguito - si è voluto attuare un nuovo principio e cioè quello di concepire alcuni importanti settori amministrativi, come materia di approccio da parte di tutti i componenti la Giunta, ciascuno applicandolo alla propria sfera d’azione, per fare in modo che i problemi si affrontino in maniera integrata e non settoriale». Il Sindaco, infine, ha convocato il Consiglio comunale per il 12 maggio per la convalida degli eletti ed eventuali surroghe; il giuramento del Sindaco; l’elezione del Presidente e Vice Presidente del Consiglio comunale; la nomina della commissione elettorale comunale.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?