Salta al contenuto principale

Reggio: immigrati accampati
nei vagoni dei treni, 20 fermi

Basilicata

Gli stranieri individuati, sei romeni, sette marocchini, tre polacchi, un ceco, e uno delle Seycelles, sono stati portati nell’Ufficio stranieri della Questura

Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

Venti cittadini stranieri di varie nazionalità sono stati trovati a dormire, in precarie condizioni, in alcuni vagoni fermi nel deposito della stazione di Reggio Calabria.
La scopera nel corso di un’operazione effettuata dalla polizia ferroviaria che ha anche recuperato materiale provento di furti fatti nei giorni scorsi su alcuni Eurostar. L’operazione di controllo è stata decisa dopo che nel deposito sono stati danneggiati alcuni convogli e si sono verificati furti di materiale. La notte scorsa, gli agenti del Compartimento Polfer, insieme a quelli del Reparto mobile e della Questura, hanno controllato la stazione principale di Reggio Calabria, il deposito ferrovie e l’intera area destinata al parcheggio dei treni. Gli stranieri individuati, sei romeni, sette marocchini, tre polacchi, un ceco, e uno delle Seycelles, sono stati portati nell’Ufficio stranieri della Questura per controlli e cinque di loro sono stati arrestati per violazione della normativa sugli stranieri. All’operazione ha collaborato il personale della di Rfi e Trenitalia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?